Rinviato il “Tavolo dei «postali»”